Cerca
Generic filters

Se non trovate quello che state cercando,
potete inviare un'e-mail:
apotres@magnificat.ca

Magnificat!

Per la conservazione del Deposito della Fede!
Che il Regno di Dio venga!

Dio è mio Padre

Dio, Padre, Figlio e Spirito Santo
Questa preghiera, attribuita a Madre Eugenia Elisabetta Ravasio (1907-1990), è stata scritta in gran parte da Suor Jean-Baptiste, religiosa della Provvidenza a Montreal (1896-1950).

«Padre mio che sei nei cieli, com’è dolce e soave il sapere che Tu sei mio Padre e che io sono figlio Tuo!

E soprattutto quando più cupo è il cielo, dell’anima mia e più pesante è la mia croce, che sento il bisogno di ripeterTi:

Padre, credo nel Tuo amore per me!

Si, credo che Tu mi sei Padre ogni momento della vita e che io sono figlio Tuo!

Credo, che mi ami con amore infinito! Credo che vegli giorno e notte su di me e neppure un capello cade dalla mia testa senza il Tuo permesso!

Credo che, infinitamente Sapiente, sai meglio di me ciò che mi è utile. Credo che, infinitamente Potente, puoi trarre il bene anche dal male!

Credo che, infinitamente Buono, fai servir tutto a vantaggio di quelli che Ti amano: ed anche sotto le mani che percuotono io bacio la Tua mano che guarisce! Credo… ma aumenta in me la fede, la speranza e la carità!

Insegnami a vedere sempre il Tuo amore come guida in ogni evento della mia vita. Insegnami ad abbandonarmi a Te a guisa di un bimbo nelle braccia della mamma.

Padre, Tu sai tutto, Tu vedi tutto, Tu mi conosci meglio di quanto io mi conosca: Tu puoi tutto e Tu mi ami!

Padre mio, poiché Tu vuoi che ricorriamo sempre a Te, eccomi con fiducia a chiederTi, con Gesù e Maria…

Per questa intenzione, unendomi ai loro Sacratissimi Cuori, Ti offro tutte le mie preghiere, i miei sacrifici e le mortificazioni, tutte le mie azioni ed una maggiore fedeltà al mio dovere. Dammi la luce, la grazia e la forza dello Spirito Santo! Confermami in questo Spirito in modo che io non abbia mai a perderLo, né a contristarLo né ad affievolirLo in me.

Padre mio, è in nome di Gesù, Tuo Figlio, che Te lo domando! E Tu, o Gesù, apri il Tuo Cuore e mettivi il mio, e con quello di Maria offrilo al nostro Divin Padre! Ottienimi la grazia di cui ho bisogno! Padre Divino, chiama a Te gli uomini tutti. Il mondo intero proclami la Tua paterna Bontà e la Tua Divina Misericordia! Siimi tenero Padre e proteggimi ovunque come la pupilla del Tuo occhio.

Fà che io sia sempre degno figlio Tuo: abbi pietà di me!».


(Hermana Jean-Baptiste, fcsp, adaptada por la Madre Eugenia Elisabetta Ravasio)

Condividi con i tuoi cari