Arrendetevi alla volontà di Dio

Questa sublime preghiera fu composta da Madame Elisabetta di Francia (1764-1794), sorella del re Luigi XVI, nella prigione del Tempio qualche tempo prima di essere ghigliottinata.

Cosa mi succederà oggi, o mio Dio? Non lo so. Tutto ciò che so è che non mi accadrà nulla che Voi non abbiate previsto, stabilito e ordinato da tutta l’eternità. Questo mi basta, o mio Dio! Per me è sufficiente. Adoro i Tuoi disegni eterni e impenetrabili e mi sottometto ad essi con tutto il mio cuore per il Tuo bene. Io voglio tutto, accetto tutto, faccio un sacrificio di tutto a Te, e unisco questo sacrificio a quello di Gesù Cristo, il mio divino Salvatore. Ti chiedo, nel suo nome e per i suoi infiniti meriti, di avere pazienza nei miei dolori, e di sottometterti perfettamente per tutto ciò che vuoi o permetti. Così sia.

Gesù mio, perdono e misericordia!
Per i meriti delle Tue sante Piaghe e i dolori di Tua Madre.