This post is also available in: Français English Español

Magnificat!

Pour la Conservation du Dépôt de la Foi!
Pour que le Règne de Dieu arrive!

La mia comunione con Maria

Comunione spirituale

In verità, in verità Vi dico: chi crede in Me ha la vita eterna. Io sono il Pane della Vita. Io sono il Pane Vivente, che è sceso dal Cielo. Se un uomo mangia di questo pane, vivrà per sempre; e il pane che Io darò è la Mia carne per la vita del mondo. (S. Giovanni 6, 47-48; 51-52)

In questo tempo di prove, in cui le anime hanno più che mai bisogno del Pane di Vita, molti cristiani sono privati del Santo Sacrificio della Messa, della Santa Comunione. Nel Suo Amore Infinito, Dio ci offre la Comunione Spirituale, una pratica semplice e facile che può essere fatta in qualsiasi momento della giornata e più volte al giorno. Questa accoglienza spirituale di Nostro Signore prende necessariamente il posto della vera comunione, così come il battesimo del desiderio può sostituire il battesimo sacramentale quando è impossibile ricevere il sacramento. Attraverso questo mezzo, infatti, l’Anima e la Divinità di Gesù sono abbondantemente comunicate all’anima che Lo desidera.
La comunione spirituale consiste in:
  1. un forte desiderio di ricevere Nostro Signore presente nell’Eucaristia quando, per valide ragioni, non si è in grado di riceverlo sacramentalmente.
  2. un atto di fede nella presenza reale di Gesù nel Santissimo Sacramento.
  3. un atto di gratitudine per gli infiniti benefici che Gesù ha acquisito per noi attraverso la sua passione.
  4. un atto d’amore verso Dio presente nell’Ostia Santa.

La comunione spirituale sarà tanto più perfetta e utile quanto più ferventi saranno gli atti d’amore per Gesù nel Santissimo Sacramento.

«Datemi un’anima che sappia amare, e sentirà ciò che dico.  È molto facile fare la comunione spirituale più volte al giorno, perché non richiede digiuno e ministero sacerdotale o un lungo periodo di tempo per farlo, e quindi può essere ripetuta tutte le volte che si vuole.» (Sant’Agostino)

Metodo

Inginocchiatevi davanti a Dio con grande raccoglimento (se l’infermità non vi impedisce di farlo). Unisciti a tutte le Messe che si celebrano in tutto il mondo. Unitevi soprattutto a Gesù che, per amore verso di voi, è veramente presente nell’Ostia sacra. Colpisci umilmente il tuo seno per dimostrare che ti riconosci indegno di una grazia così grande, fai un atto di contrizione con tutto il cuore:

ATTO DI DOLORE

Mio Dio mi pento e mi dolgo con tutto il cuore dei miei peccati, perché peccando ho meritato i Tuoi castighi, e molto più perché ho offeso Te, infinitamente buono e degno di essere amato sopra ogni cosa. Propongo con il Tuo santo aiuto di non offenderti mai più e di fuggire le occasioni prossime di peccato.

Eccitate nel vostro cuore un ardente desiderio di ricevere Gesù Cristo. Per riaccendere la vostra devozione, immaginate che la Beata Vergine, il vostro Angelo Custode, il vostro Santo Patrono, vi conduca alla Santa Tavola. Chiedete alla Santa Vergine di purificare la vostra anima per ricevere meglio Gesù.

Alcune formule suggerite per la Comunione Spirituale:
  • Io credo, o mio Redentore, che Tu sei veramente presente e vivo nel Santissimo Sacramento. Ti amo, mi pento di averti offeso.  Vieni nella mia anima che Ti desidera.  Ti abbraccio, amore mio, mi do tutto a Te, non lasciare che mi separi mai da Te. (Sant’Alfonso de Liguori)
  • O Maria, mia buona Madre, vengo a Te con un’ardente preghiera: tra pochi istanti riceverò il mio Dio, il Dio che Tu ami tanto! Ma per riceverlo bene ho bisogno di virtù, e non ne ho nessuna. Tu, mia buona Madre, che sei così ricca di ogni genere di beni, dammi la Tua fede, la Tua speranza, la Tua carità, la Tua obbedienza, la Tua umiltà, la Tua semplicità, in una parola, tutte le Tue virtù, per rendere il mio cuore più bello e per renderlo gradito al mio Gesù.
  • Eterno Padre, Ti offro il prezioso Sangue di Gesù Cristo per l’espiazione dei miei peccati e per le necessità della Santa Chiesa.  Prostrati davanti a Te, Ti adoro, o Dio nascosto nell’Ostia. Il mio cuore si arrende completamente a Te.O Gesù, nascosto nell’Eucaristia, concedi, per favore, all’ardore dei miei desideri, la felicità di vederti un giorno in cielo e di contemplare la Tua ineffabile gloria. O Maria, ricevi tra le Tue braccia materne Gesù che viene sacrificato sull’altare e che scenderà nel mio cuore. Adoratelo, ringraziatelo, consolatelo, supplicatelo, offritelo, amatelo per il mio bene.
  • Ti desidero mille volte, o mio Gesù. Quando verrai a soddisfare la mia anima che sospira dopo di Te! Vorrei volare al Tuo tabernacolo per consolarti per l’oltraggio che tanti uomini Ti fanno, rifiutandoti e, con il mio pentimento e il mio amore, per farti dimenticare la mia ingratitudine.
  • O mio buon Angelo, vai, ti imploro, dove riposa il mio Gesù. Dite a questo divino Salvatore che Lo amo con tutto il mio cuore. Invita questo divino Prigioniero d’Amore a entrare nella mia anima, a farvi il Suo soggiorno.
  • O Gesù che vorrei tanto ricevere, Ti adoro, Ti amo, Ti desidero, Ti desidero.
  • Ti adoro, o vero Corpo del mio Salvatore Gesù Cristo, che per me era attaccato alla Croce. Ti adoro, o prezioso Sangue del mio Salvatore Gesù Cristo, che fu versato sul Calvario.
  • Mio amato Gesù, credo che sarai Tu quello che riceverò. Credo fermamente, ma accrescete la mia fede.
  • Mio Gesù Ostia, Ti adoro e benedico il Tuo dominio sovrano.
  • Sei Tu, mio amato Gesù, che sto per ricevere. Tu, molto grande! molto bene! molto santo! E sono io, debole, debole, colpevole creatura, che avrò questa felicità! Oh, non sono degno! Gesù, mio dolce Gesù, convertimi!
  • È perché Ti amo, o mio Gesù, che odio tutti i peccati della mia vita. Cosa non posso cambiare in pentimento d’amore.
  • Mi aspetto tutto da Te, o Padre, tutto: la Tua grazia e il Tuo perdono qui in terra, la Tua gloria e il godimento del Tuo volto un giorno in cielo.
  • Ti amo, o mio Gesù, e desidero riceverti con tutto il fervore della Tua divina Madre e di tutti i Tuoi Santi!

Diciamo tre volte mentre ti dai un pugno sul petto:

Signore, non sono degno che Tu entri in me. Ma basta dire una parola e la mia anima sarà guarita!

Ricordati profondamente e accogli Gesù che scende nel tuo cuore.


DOPO LA COMUNIONE:

La comunione spirituale termina con il ringraziamento e la lode a Dio. ChiedeteGli le grazie di cui avete bisogno, pur riconoscendovi indegni dei favori di Dio. Promettetegli di amarlo e di servirlo meglio.

Ecco alcuni suggerimenti:

  • Mio amato Gesù Ostia, Ti amo con tutto il mio cuore. Grazie per avermi amato così tanto!
  • Mio amato Gesù Ostia, Ti amo con tutto il mio cuore. Perdonami per averti amato così poco finora.
  • Mio amato Gesù Ostia, Ti amo con tutto il mio cuore.Voglio amarti ogni giorno di più.
  • Mio amato Gesù Ostia, Ti amo con tutto il mio cuore. Voglio amarti sopra ogni cosa.
  • Mio amato Gesù Ostia, Ti amo con tutto il mio cuore. Voglio realizzare pienamente la Tua volontà sulla mia vita e diventare un santo.
  • Mio amato Gesù Ostia, Ti amo con tutto il mio cuore. Mi concedo completamente a Te.
  • Mio amato Gesù Ostia, Ti amo con tutto il mio cuore. Voglio tutto quello che vuoi Tu.
  • Mio amato Gesù Ostia, Ti amo con tutto il mio cuore. Mi arrendo ciecamente a Te.
  • Mio amato Gesù Ostia, Ti amo con tutto il mio cuore. Voglio perdermi in Te.
  • Mio amato Gesù Ostia, Ti amo con tutto il mio cuore. Voglio trasfigurarmi in Te.
  • Mio amato Gesù Ostia, Ti amo con tutto il mio cuore. Voglio che tutti Ti amino.
  • Mio amato Gesù Ostia, Ti amo con tutto il mio cuore. Vorrei amarti per tutti quelli che non Ti amano.
  • Mio amato Gesù Ostia, Ti amo con tutto il mio cuore. Voglio consolarti per l’ingratitudine degli uomini.
  • Mio amato Gesù Ostia, Ti amo con tutto il mio cuore. Vorrei morire consumato dall’amore per Te.
Ringraziamento

È dunque vero, Redentore degli uomini, che Tu abiti in me, e che sono in possesso del Tuo Corpo, Sangue, Anima e Divinità.  Ti adoro, o mio Dio, dal profondo della mia anima, e unisco la mia adorazione a coloro che gli Angeli e i Santi ti rendono in cielo. O Dio dell’amore, sì, ti amo con tutto il mio cuore, con tutta la mia anima e con tutte le mie forze. Ti ringrazio per il grande favore che mi hai fatto per darti a me. Mi concedo a Voi senza riserve. Accetta, divino Gesù, questa offerta che ti faccio di tutto ciò che sono e di tutto ciò che possiedo; disponi di me secondo il tuo buon piacere e concedimi la grazia di non dispiacerTi mai.

Conclusione:

O buon Gesù, non lasciarmi, resta con me per insegnarmi lo zelo, la devozione e l’amore.Voglio essere docile nelle Tue mani come strumento attivo, diligente e generoso.

Ti offro, o Gesù, la mia risoluzione. (Formulate il vostro buon desiderio.) Voglio fare un tale sacrificio. Ve lo proporrò alla Tua prossima visita.Voglio essere docile nelle Tue mani come strumento attivo, diligente e generoso.

O Gesù, prima di lasciare il Tuo santuario, Ti prego di darmi la Tua santa benedizione, affinché io possa evitare il male e fare il bene con la Tua grazia. Che io possa essere rafforzato dalla Tua presenza in me, per superare i miei nemici ed essere preservato da ogni pericolo per l’anima e per il corpo.

-Che la benedizione di Dio Onnipotente, Padre, Figlio e Spirito Santo, scenda su di noi per mezzo di Maria Madre di Dio e dimori in noi per sempre. Così sia.

Gesù mio, perdono e misericordia!
Per i meriti delle Tue sante Piaghe e i dolori di Tua Madre.