Se non riuscite a trovare quello che state cercando, scriveteci:
apotres@magnificat.ca

Vite dei Santi: sanctoral.com

Magnificat!

Per la conservazione del Deposito della Fede!
Che il Regno di Dio venga!

Représentation unique de la Crèche.

Le charme de l'Enfant-Dieu vous fera oublier vos soucis, vos chagrins.
Jésus vous offre le cadeau d'un coeur d'enfant rempli d'amour,
de paix et de bonheur véritable.

Les services sont gratuits.

Horaire:

Messe de Minuit:
Messe du jour:
Visite de la Crèche:

Messe de Minuit:
Messe de Minuit:

25 décembre, 00:00 h.
25 décembre, 10:00 h.
25 déc. au 31 janv., 9 h - 18 h

1 janvier, 00:00 h.
6 janvier, 00:00 h.

Messe de Minuit: 25 décembre, 00:00 h.
Messe du jour: 25 décembre, 10:00 h.
Visite de la Crèche: 25 déc.-31 janvier, 9 h-18 h.

Messe de Minuit: 1 janvier, 00:00 h.
Messe de Minuit: 6 janvier, 00:00 h.

Réservation:

(819) 688-5225

Notre adresse:

290 7e rang - Mont-Tremblant - Québec - Canada - J8E 1Y4

Una storia per ogni giorno...

Sacro Cuore di Gesu

Una conversione inaspettata.

P. Xavier Espana, scrivendo al Messaggero, in data 14 agosto 1868:

«Lasciate che vi racconti una meraviglia del Sacro Cuore, accaduta a Quezaltenango, in Guatemala.

«Sono stato convocato, il 12 marzo scorso, per confessare un moribondo. Ho trovato un uomo immerso nel sangue, senza movimento, senza parola e senza coscienza. Era ubriaco e in questo stato aveva ricevuto cinque coltellate, tre delle quali fatali, alla testa e al petto. Tuttavia, respirava ancora, ed è questo che ha sorpreso tutti. Cosa potevo fare? Nemmeno un movimento delle palpebre per indicare che aveva capito le mie parole. Sono tornato a casa nostra con il cuore pesante. Al momento di rientrare, trovai proprio sulla porta una persona cara al Cuore di Gesù: la pregai subito di andare a gettarsi ai piedi di Nostro Signore, per raccomandargli quest’anima che stava cadendo all’inferno. Ho detto lo stesso a cinque ferventi membri della Congregazione degli Uomini, che provvidenzialmente sono venuti da me, e io stesso ho cominciato a pregare ardentemente il Cuore di Gesù. Dopo due ore, sono stato convocato di nuovo. Questa volta, o bontà del divino Salvatore, è stato lo stesso uomo ferito a chiamarmi. L’ho trovato seduto, perfettamente cosciente, che non si lamentava e non mi permetteva nemmeno di confessarlo con un interrogatorio, ma che si accusava con una chiarezza e una precisione sorprendenti. Poi, con gli occhi inondati di lacrime e perdonando di cuore il suo assassino, ricevette l’assoluzione, baciò l’immagine del Sacro Cuore, al quale si credeva debitore della sua salvezza, e, dopo aver fatto la Santa Comunione, spirò serenamente».

(Messaggero del Sacro Cuore).

Altre storie...