Cerca
Generic filters

Se non trovate quello che state cercando,
potete inviare un'e-mail:
apotres@magnificat.ca

Magnificat!

Per la conservazione del Deposito della Fede!
Che il Regno di Dio venga!

Una storia per ogni giorno...

Cuore eucaristico di Gesù

Quanto è vantaggioso ascoltare spesso la Santa Messa.

La Messa è l’atto pubblico e solenne della religione: oltre alle domeniche e alle feste d’obbligo che impongono il precetto rigoroso di assistere al Santo Sacrificio, la pietà conduce spesso il cristiano zelante ai piedi dei santi altari. È in certe feste, per rafforzare i legami della famiglia, nella solennità dei morti, per collegare i legami del passato con la speranza di una vita migliore; È per il successo di un’impresa commerciale, per la salute di una persona cara, per invocare la grazia di Dio sull’unione degli sposi, per offrire al Signore il bambino appena nato, per accompagnare all’altare i resti mortali dei nostri fratelli, prima di deporli nella terra; infine, la Messa è la consacrazione e la santificazione di tutti gli avvenimenti solenni e importanti della vita. Se il fervore viene ad animare una vita saggiamente regolata, si troverà quasi sempre, senza nuocere ai doveri del proprio stato, il mezzo per consacrare, attraverso l’oblazione del corpo e del sangue di Gesù Cristo, le fatiche e le attività della giornata; In una posizione libera da cure e preoccupazioni, più colma delle benedizioni del cielo e dei favori della terra, si sentirà che sarebbe ingratitudine e codardia non fare il dovere di offrire a Dio ogni giorno la grande Vittima del ringraziamento, e si prenderà questa santa abitudine per circondarsi incessantemente della potente protezione di Dio.

– Niente potrebbe essere più edificante dei sentimenti di fede e di pietà che riempirono il cuore di M. de Bernières, tesoriere di Francia. «Preferirei perdere il mondo intero, disse, se lo possedessi, piuttosto che una sola messa, sapendo che l’azione più grande che possiamo fare sulla terra, e che rende più onore a Dio, è quella in cui Gesù Cristo, uguale a suo Padre, si annienta e si sacrifica al suo cospetto per rendergli gloria infinita. È il sacerdote che offre l’Ostia divina con le proprie mani, ma è a nome di tutta la Chiesa, specialmente di coloro che sono presenti e che hanno la gioia di offrirla con lui. Che consolazione per me quando ho assistito alla Messa! Ho offerto a Dio un sacrificio di prezzo infinito, anche se non ho l’onore di essere sacerdote. L’ho dunque glorificato infinitamente, l’ho ringraziato degnamente, ho offerto un prezzo che può pagare tutti i miei debiti; ho dunque fatto più in questa azione che in tutte le altre della mia vita. O mio Gesù, che tesoro inestimabile abbiamo in Te, se sapessimo conoscerlo!»

Altre storie...