Cerca
Generic filters

Se non trovate quello che state cercando,
potete inviare un'e-mail:
apotres@magnificat.ca

Magnificat!

Per la conservazione del Deposito della Fede!
Che il Regno di Dio venga!

Una storia per ogni giorno...

Nostra Signora di La Salette

Non bisogna mai lasciare il segno dell’appartenenza a Maria.

Un giovane di Perugia promise al diavolo la sua anima a condizione che lo aiutasse in una cattiva azione che voleva commettere; scrisse addirittura questa promessa e la firmò con il suo sangue. Dopo aver commesso questo peccato, il diavolo, volendo che adempisse alla sua promessa, lo portò ad un pozzo e lo minacciò, se non si fosse gettato, che sarebbe stato trascinato anima e corpo all’inferno. Lo sfortunato giovane, credendo di non poter fuggire, si arrampicò sul pozzo; ma trattenuto dall’orrore della morte, disse al suo nemico che non aveva il coraggio di precipitarsi, e che se avesse preteso la sua morte, lo avrebbe spinto giù. Il giovane indossava uno scapolare della Madonna dei Sette Dolori. «Togliti lo scapolare, gli disse il demonio, e io ti spingerò». A queste parole, il povero peccatore, comprendendo che doveva al suo scapolare di essere ancora sotto la protezione della Madre di Dio, rifiutò di toglierselo; e dopo lunghe discussioni, essendosi il demonio ritirato confuso, andò a testimoniare la sua gratitudine alla sua Benefattrice, fece penitenza per le sue colpe, e volle consacrare il ricordo della sua liberazione in un quadro che aveva posto sull’altare della Beata Vergine nella chiesa di Santa Maria la Nuova a Perugia.

(Sant’Alfonso Liguori)

Altre storie...