Cerca
Generic filters

Se non trovate quello che state cercando,
potete inviare un'e-mail:
apotres@magnificat.ca

Magnificat!

Per la conservazione del Deposito della Fede!
Che il Regno di Dio venga!

Una storia per ogni giorno...

Quando la Madonna del Rosario interviene...

Una donna di trentasei anni viveva in una frazione del grande comune di Beveren, nel paese di Waes. Il suo nome era Maria Luisa Keppens. Da sedici anni soffriva di terribili dolori nevralgici che le rendevano impossibile muoversi o andare in chiesa. Tre medici avevano dichiarato la malattia incurabile. La povera ragazza, abbandonata dagli uomini d’arte, pensò di andare in pellegrinaggio a Gand per invocare la Madonna del Rosario nella chiesa domenicana. Invano cercarono di dissuaderla, e dovette essere condotta davanti alla statua venerata in quella città. Durante il saluto, Maria Keppens stava recitando devotamente il suo rosario. Improvvisamente sentì uno strano brivido e disse a sua sorella: «Credo di essere guarita.» Sua sorella le fece cenno di rimanere in silenzio, e fu quando lasciò la chiesa che la sua guarigione fu confermata. Ha cominciato a camminare da sola e ha fatto il viaggio a piedi fino alla stazione di Waes, a mezzo chilometro di distanza. Questo avvenne all’inizio di ottobre del 1885. Diversi giornali hanno riportato il fatto. Gli abitanti di Beveren, colpiti dal prodigio, fecero un pellegrinaggio di ringraziamento alla fine del mese allo stesso santuario, dove Maria Keppens andò di nuovo, per ringraziare la sua benefattrice celeste. Inutile dire che la recita del rosario è l’esercizio preferito di questi pellegrinaggi.

Pellegrini che siamo qui sulla terra, in questa valle di lacrime, avanziamo ogni giorno verso la Gerusalemme del cielo, recitando sul nostro cammino il santissimo Rosario di Maria.

Altre storie...