Cerca
Generic filters

Se non trovate quello che state cercando,
potete inviare un'e-mail:
apotres@magnificat.ca

Magnificat!

Per la conservazione del Deposito della Fede!
Che il Regno di Dio venga!

Una storia per ogni giorno...

Bambino Gesù, Ti amo con tutto il mio cuore!

Uomini colti e religiosi.

La maggior parte dei grandi scienziati erano credenti.

Tra i famosi naturalisti che hanno illustrato il XIX secolo, un numero considerevole erano credenti: citeremo solo Cuvier, Arago, Cauchy, Ampère, Pasteur e de Lapparent per la Francia. È quindi falso che la scienza e la fede siano in contrasto, perché se fosse così, tutti questi scienziati sarebbero diventati miscredenti. Si può piuttosto dire il contrario secondo il proverbio: la piccola scienza porta lontano da Dio, la vera scienza riporta a Lui.

Giuseppe II e l’ufficiale giudiziario.

Giuseppe II (morto nel 1790) si mescolava spesso in incognito con il popolo per farsi un’idea della sua situazione e dei suoi bisogni. Durante una carestia, quando i prezzi del grano erano aumentati enormemente, inviò considerevoli forniture in Boemia per la distribuzione ai poveri. Allo stesso tempo, ha visitato personalmente il paese per controllare i dipendenti responsabili della distribuzione. Arrivò in una piccola città vicino a Praga, tra l’altro: davanti al municipio c’era una lunga fila di carri carichi di grano. Quando si mescolò alla gente che stava vicino ai carri, apprese che il convoglio era in città da molto tempo, che da ore gli autisti aspettavano invano lo scarico e la gente la distribuzione, ma che l’ufficiale giudiziario non aveva dato segno di venire. L’imperatore si presentò sotto mentite spoglie nella casa dell’ufficiale giudiziario e lo rimproverò perché faceva aspettare questa povera gente senza motivo. L’ufficiale giudiziario rispose che non aveva ordini da ricevere da un estraneo e che sapeva cosa doveva fare. L’imperatore aprì allora la sua houppelande e mostrò la sua uniforme, dicendo a questo funzionario che era diventato pallido per la confusione: «Io sono l’imperatore, ti licenzio dal tuo ufficio, non devi più occuparti della distribuzione del grano.

Se questo balivo avesse riconosciuto l’imperatore, avrebbe osato trattarlo con tanta alterigia? Certamente no. Allo stesso modo, se gli uomini conoscessero Dio, non Lo offenderebbero peccando gravemente – la conoscenza di Dio è il fondamento di una vita onesta.

Altre storie...