Se non riuscite a trovare quello che state cercando, scriveteci:
apotres@magnificat.ca

Vite dei Santi: sanctoral.com

Magnificat!

Per la conservazione del Deposito della Fede!
Che il Regno di Dio venga!

Représentation unique de la Crèche.

Le charme de l'Enfant-Dieu vous fera oublier vos soucis, vos chagrins.
Jésus vous offre le cadeau d'un coeur d'enfant rempli d'amour,
de paix et de bonheur véritable.

Les services sont gratuits.

Horaire:

Messe de Minuit:
Messe du jour:
Visite de la Crèche:

Messe de Minuit:
Messe de Minuit:

25 décembre, 00:00 h.
25 décembre, 10:00 h.
25 déc. au 31 janv., 9 h - 18 h

1 janvier, 00:00 h.
6 janvier, 00:00 h.

Messe de Minuit: 25 décembre, 00:00 h.
Messe du jour: 25 décembre, 10:00 h.
Visite de la Crèche: 25 déc.-31 janvier, 9 h-18 h.

Messe de Minuit: 1 janvier, 00:00 h.
Messe de Minuit: 6 janvier, 00:00 h.

Réservation:

(819) 688-5225

Notre adresse:

290 7e rang - Mont-Tremblant - Québec - Canada - J8E 1Y4

Una storia per ogni giorno...

Gesù bussa alla porta del nostro cuore

La castellana e il muratore morente.

Il canonico Schmid racconta il seguente aneddoto:

Una nobile signora, che aveva perso i suoi genitori, viveva in un sontuoso castello e andava fiera della sua nobile origine. Ora, un bel giorno, la figlia di un povero muratore venne di corsa al maniero e le disse: «Signorina, mio padre sta morendo; ha chiesto di voi, dicendo che aveva un segreto da rivelarvi». La giovane castellana non è andata. «Cosa potrebbe dirmi quello zoticone?» pensò. Ma la ragazza tornò una seconda volta, dicendo che suo padre una volta era stato incaricato di sigillare un nascondiglio dove la defunta castellana aveva depositato notevoli tesori per tenerli lontani dal nemico. Doveva indicare il luogo quando la giovane castellana aveva 20 anni, ma vedendo che la sua fine era vicina, avrebbe voluto confidarle il segreto prima di morire. A queste parole la nobildonna andò in fretta dal muratore; ma quando arrivò, egli era appena spirato, portando il suo segreto nella tomba.

Troppi cristiani praticano lo stesso modo di agire nei confronti del buon Dio. Si preoccupano poco della grazia, specialmente quando Dio usa mezzi ordinari per convertirli. Per molti di loro arriverà il momento in cui, nonostante il loro pentimento, non potranno tornare a Dio.

Un epitaffio singolare.

In un cimitero è stata scritta la seguente iscrizione: «Qui giace il signor N., morto all’età di 90 anni, dopo aver vissuto tre anni». Un viaggiatore, che non capiva il significato di questo singolare epitaffio, chiese al becchino, che rispose: «Quest’uomo è stato un senza Dio fino al suo ottantasettesimo anno. Ha vissuto la vera vita, che è la vita della grazia, solo negli ultimi tre anni. Ecco perché ha chiesto che questo epitaffio fosse inciso sulla sua tomba».

Molti cristiani hanno la vita del corpo ma non possiedono più quella dell’anima. Manca loro la grazia santificante, che sola produce e sostiene la vita dell’anima.

Altre storie...