Cerca
Generic filters

Se non trovate quello che state cercando,
potete inviare un'e-mail:
apotres@magnificat.ca

Magnificat!

Per la conservazione del Deposito della Fede!
Che il Regno di Dio venga!

Una storia per ogni giorno...

La Sacra Famiglia in preghiera

Eroismo di un povero schiavo

Tom, un povero schiavo, comprato sulle coste dell’Africa, fu trasportato nelle Indie Occidentali. Lì abbracciò il cristianesimo e ne adottò i principi; e poiché, grazie alla sua condotta regolare, si era guadagnato le grazie del suo padrone, quest’ultimo lo liberò, ne fece il suo amministratore e gli affidò un lavoro importante. Un giorno il piantatore voleva comprare una ventina di schiavi. Così andò al mercato con il suo fedele Tom. Gli schiavi sfortunati erano esposti per la vendita, e gli ordinò di scegliere quelli che sembravano adatti a diventare buoni lavoratori. Con suo grande stupore, Tom gli presentò anche un vecchio che era diventato vecchio, insieme ad altri schiavi, e gli chiese di comprarlo. Il padrone rifiutò, e il vecchio schiavo non sarebbe stato preso se il commerciante non avesse promesso di darlo via a condizione che fossero comprati altri venti schiavi; la sua proposta fu accettata e l’affare concluso. Quando arrivarono alle piantagioni, Tom prodigò le più tenere cure al vecchio. Lo ospitava nella sua capanna e lo nutriva alla sua tavola; se aveva freddo, Tom lo portava fuori al sole; se si lamentava del caldo, lo faceva sedere all’ombra degli alberi di cocco. In una parola, ha fatto tutto quello che un figlio devoto avrebbe potuto fare per il migliore dei padri. Il padrone era stupito di questo straordinario attaccamento che Tom aveva per il suo subordinato e voleva conoscerne la ragione. Un giorno gli chiese: «Questo è tuo padre? – No, maestro, non è mio padre. – È un fratello maggiore di te? – No, non è mio fratello. – È forse suo zio o un altro dei suoi parenti? Perché non è possibile che tu abbia tanta simpatia per un uomo che ti è estraneo! – No, padrone! Non è mio parente, non è nemmeno mio amico! – Spiegami perché sei così pieno di considerazione per lui? – È il mio nemico! rispose Tom. Mi ha venduto agli uomini bianchi sulla costa dell’Africa, ma non posso odiarlo, perché il padre missionario mi ha detto: Se il tuo nemico ha fame, dagli da mangiare; se ha sete, dagli da bere…»

Altre storie...