Se non riuscite a trovare quello che state cercando, scriveteci:
apotres@magnificat.ca

Vite dei Santi: sanctoral.com

Magnificat!

Per la conservazione del Deposito della Fede!
Che il Regno di Dio venga!

Représentation unique de la Crèche.

Le charme de l'Enfant-Dieu vous fera oublier vos soucis, vos chagrins.
Jésus vous offre le cadeau d'un coeur d'enfant rempli d'amour,
de paix et de bonheur véritable.

Les services sont gratuits.

Horaire:

Messe de Minuit:
Messe du jour:
Visite de la Crèche:

Messe de Minuit:
Messe de Minuit:

25 décembre, 00:00 h.
25 décembre, 10:00 h.
25 déc. au 31 janv., 9 h - 18 h

1 janvier, 00:00 h.
6 janvier, 00:00 h.

Messe de Minuit: 25 décembre, 00:00 h.
Messe du jour: 25 décembre, 10:00 h.
Visite de la Crèche: 25 déc.-31 janvier, 9 h-18 h.

Messe de Minuit: 1 janvier, 00:00 h.
Messe de Minuit: 6 janvier, 00:00 h.

Réservation:

(819) 688-5225

Notre adresse:

290 7e rang - Mont-Tremblant - Québec - Canada - J8E 1Y4

Una storia per ogni giorno...

Nostra Signora del Purgatorio

Le pene di questo mondo non sono niente in confronto alle sofferenze del Purgatorio

La venerabile vergine Angela Tolomei, sorella del Beato Giovanni Battista Tolomei, essendosi ammalata pericolosamente, pregò il Signore di prolungare ancora la sua vita, affinché potesse completare la purificazione delle sue colpe ed evitare così i terribili tormenti del Purgatorio. Suo fratello chiese la stessa grazia per lei, ma Dio non esaudì i suoi desideri e le sue suppliche, e lei morì. Mentre il suo corpo veniva portato a terra, il beato Giovanni Battista, per un’ispirazione dall’alto, comandò a sua sorella, in nome di Gesù Cristo, di lasciare le ombre della morte e di apparire di nuovo viva. O meraviglia, subito il corpo si muove, la testa si alza, il defunto risorge! Sapeva per quale scopo il cielo aveva permesso un tale miracolo per lei. Quindi non aveva altra preoccupazione che fare penitenza. I cilici, le discipline, le veglie prolungate, i digiuni rigorosi non le sembravano più nulla rispetto a ciò che aveva visto. Quando le fu rimproverato di essere troppo crudele con se stessa: «Ah!, rispose, che cos’è tutto questo in confronto ai tormenti riservati nell’altra vita per le infedeltà che ci concediamo qui sotto così facilmente? Che io possa fare cento volte di più!». E continuò le sue prolungate preghiere e penitenze. Infine, come l’oro purificato dal fuoco, fu chiamata di nuovo dal giudice sovrano al luogo del riposo celeste, dove volò via, bisogna credere, senza passare attraverso una nuova espiazione.

Altre storie...