Cerca
Generic filters

Se non trovate quello che state cercando,
potete inviare un'e-mail:
apotres@magnificat.ca

Magnificat!

Per la conservazione del Deposito della Fede!
Che il Regno di Dio venga!

Una storia per ogni giorno...

Bambino Gesù, Ti amo con tutto il mio cuore!

Il vescovo ariano in difficoltà.

L’arianesimo aveva preso una presa straordinaria in Nord Africa, e il vescovo ariano di Cartagine, Cirillo, voleva aiutarlo ulteriormente facendo credere al popolo che egli avrebbe corroborato questa dottrina con dei miracoli. Portò un uomo in città e gli diede 50 monete d’oro a condizione che fingesse di essere cieco e che dopo qualche giorno chiedesse al vescovo del foro di ridargli la vista. Così fu fatto, e il vescovo, dopo aver convocato tutto il popolo, esclamò: «Per dimostrare che noi ariani abbiamo la vera dottrina, restituisco la vista a questo cieco, in nome di Dio». Ma che delusione! Quest’uomo aveva davvero perso la vista: cominciò a gemere terribilmente, e raccontò dell’inganno del vescovo, che naturalmente era scomparso subito. Il cieco fu poi guarito dalle preghiere e dall’imposizione delle mani di Sant’Eugenio, il fedele vescovo di Cartagine. Questo accadde al tempo del re ariano Thrasimund, il successore del crudele Huneric.

Dio non permette che si facciano miracoli come testimonianza dell’errore.

Le tavole rotanti.

Gli spiritisti, o i cosiddetti spiritisti, affermano di essere in grado di comunicare con gli spiriti nelle loro riunioni. Questi sono inganni del diavolo. Satana, che ha giurato la rovina dell’uomo dalla sua sconfitta nel paradiso terrestre, compie prodigi menzogneri per nuocere agli uomini. Un buon cristiano non dovrebbe mai consultare gli indovini, e tanto meno ricorrere alla stregoneria per ottenere vantaggi terreni o danneggiare gli altri, perché questo porta infallibilmente alla perdita eterna.

Ci sono falsi miracoli che sono solo illusioni o inganni.

Altre storie...