Questo post è disponibile anche in: Français English Español

Gesù Crocifisso e la Beata Vergine Maria

Via Crucis-01

meditato da Padre Giovanni Gregorio della Trinità

Preghiera preparatoria.

Vergine Santa, che sei stata così intimamente legata alla Passione del Tuo divin Figlio, nostro Salvatore, accompagnaci in questa Via Crucis, istruiscici Tu stesso, mostraci ciò che il Tuo divin Figlio ha sofferto per noi. Tu sapevi, fin dalla sua nascita, che questo Bambino doveva essere sacrificato per la salvezza del mondo e hai accettato pienamente questo sacrificio. Sei diventata la Vergine dei Dolori. Madre Santissima, trafiggi i nostri cuori, così duri, alla vista delle infinite sofferenze del nostro Salvatore.

Che il ricordo della Passione sia inciso nei nostri cuori e nelle nostre menti; allora ci sarà facile amare il nostro Salvatore, seguire le sue orme portando la nostra croce. «Se qualcuno vuole seguirmi, ci dice Gesù, prenda la sua croce ogni giorno e Mi segua». – Non possiamo essere cristiani senza prendere la nostra croce, senza accettare di portarla sulle orme di Gesù sulla strada del Calvario.

Prima della Stazione

Prima della Stazione

Preghiere prima della Stazione

Ti adoriamo, o Gesù, e Ti benediciamo,
Perché Tu hai redento il mondo con la Tua santa Croce!

(Poi viene annunciata la stazione: «Prima»stazione...ecc)

1. Gesù è condannato a morte.

Consideriamo il nostro Salvatore che accetta la condanna, la stessa innocenza e santità, mentre noi, i veri colpevoli, vogliamo sempre scusarci, discolparci, trovare ragioni per diminuire la gravità delle nostre mancanze.

Ci inganniamo, non ci piace guardarci e conoscere la realtà delle nostre miserie. Cerchiamo di discolparci attribuendo i nostri difetti o alle carenze dell’educazione che abbiamo ricevuto, o al nostro ambiente o alle tendenze del nostro temperamento; ma raramente diciamo che siamo colpevoli. Battiamoci il petto e chiediamo a Gesù di far cadere le scaglie delle nostre illusioni dai nostri occhi. Accusiamo umilmente noi stessi.

Gesù, l’innocenza stessa, accetta di essere il grande colpevole al nostro posto. Egli prende su di sé tutti i nostri peccati. Diventa il più grande dei peccatori, perché non vogliamo sopportare le nostre colpe. Così gravato da tutti i peccati dell’umanità, Gesù incorse nell’ira del suo Padre divino.

Mentre contempliamo Gesù condannato a morte, chiediamo la grazia di riconoscere le nostre colpe, di umiliarci, di non cercare scuse. Riconoscerci come poveri peccatori è la prima condizione per beneficiare dei frutti della Redenzione acquisita dalla dolorosa Passione del nostro Salvatore. Smettiamo di giustificarci, di scusarci o di incolpare gli altri!

Dopo la Stazione

Dopo la Stazione

Preghiere dopo la Stazione

PADRE NOSTRO, che sei nei cieli, sia santificato il Tuo nome, venga il Tuo regno, sia fatta la Tua volontà come in cielo così in terra.

Dacci oggi il nostro pane quotidiano, e rimetti a noi i nostri debiti come noi li rimettiamo ai nostri debitori, e non ci indurre in tentazione, ma liberaci dal male. Così sia.

AVE MARIA, piena di grazia, il Signore è con Te; Tu sei benedetta tra le donne e benedetto è il Tuo Figlio Gesù.

Santa Maria, Madre di Dio e Madre nostra, prega per noi peccatori, ora e nell'ora della nostra morte. Così sia.

GLORIA AL PADRE, al Figlio e allo Spirito Santo e alla Madre di Dio.

Come era in principio, è ora e sarà sempre, nei secoli dei secoli. Così sia.

V. Abbi pietà di noi, o Signore!
R. Abbiate pietà di noi!

V. Che le anime dei fedeli defunti riposino in pace
R. Per la misericordia di Dio. Così sia.

Prima della Stazione

Prima della Stazione

Preghiere prima della Stazione

Ti adoriamo, o Gesù, e Ti benediciamo,
Perché Tu hai redento il mondo con la Tua santa Croce!

2.

Gesù è oppresso dalla Sua Croce.

Gesù accetta la croce, accetta di soffrire per noi che rifiutiamo la croce. Rifiutiamo la sofferenza, la dichiariamo ingiusta quando è pura giustizia. Se Gesù, il nostro Salvatore, non avesse accettato di soffrire per noi, saremmo tutti persi. Senza i meriti infiniti acquisiti dalla Santa Passione di nostro Signore, senza la Sua infinita misericordia, saremmo tutti condannati.

Ringraziamo Gesù e ricordiamo soprattutto le grandi opere d’amore compiute nella sua Passione. Ringraziamo Lui per averci salvato quasi nostro malgrado. Infatti, se Dio ci manda sofferenza, prove di ogni tipo, è per salvarci nonostante noi stessi. Gli uomini si perderebbero, andrebbero all’inferno, se Dio li lasciasse vivere nell’agio, perché «la via del cielo è stretta». Nella sua bontà e misericordia, non volendo che i frutti della sua redenzione siano inutili, Dio manda sofferenze di ogni tipo ai poveri uomini.

Chiediamo la grazia di godere di queste sofferenze accettandole con grande amore. Baciamo la croce che Dio ci presenta. Sì, miei fratelli e sorelle, siamo grati per la benedizione della croce che è la sofferenza in tutte le sue forme. La croce è il dono più grande che Dio possa farci sulla terra; è il dono che fa ai suoi amici più cari. È il segno del predestinato, il segno infallibile della misericordia e della predestinazione divina. Ringraziamo Dio con tutto il cuore e chiediamogli l’amore della croce.

Dopo la Stazione

Dopo la Stazione

Preghiere dopo la Stazione

PADRE NOSTRO, che sei nei cieli, sia santificato il Tuo nome, venga il Tuo regno, sia fatta la Tua volontà come in cielo così in terra.

Dacci oggi il nostro pane quotidiano, e rimetti a noi i nostri debiti come noi li rimettiamo ai nostri debitori, e non ci indurre in tentazione, ma liberaci dal male. Così sia.

AVE MARIA, piena di grazia, il Signore è con Te; Tu sei benedetta tra le donne e benedetto è il Tuo Figlio Gesù.

Santa Maria, Madre di Dio e Madre nostra, prega per noi peccatori, ora e nell'ora della nostra morte. Così sia.

GLORIA AL PADRE, al Figlio e allo Spirito Santo e alla Madre di Dio.

Come era in principio, è ora e sarà sempre, nei secoli dei secoli. Così sia.

V. Abbi pietà di noi, o Signore!
R. Abbiate pietà di noi!

V. Che le anime dei fedeli defunti riposino in pace
R. Per la misericordia di Dio. Così sia.

Prima della Stazione

Prima della Stazione

Preghiere prima della Stazione

Ti adoriamo, o Gesù, e Ti benediciamo,
Perché Tu hai redento il mondo con la Tua santa Croce!

3.

Gesù cade per la prima volta.

Gesù aveva subito una flagellazione così sanguinosa che senza un miracolo non sarebbe stato in grado di portare la croce al Calvario. I profeti avevano predetto che il Salvatore sarebbe stato appeso a un albero. Questo era il piano di Dio: il suo amato Figlio doveva morire crocifisso.

Chiediamo a Dio la grazia di andare fino in fondo, di completare il nostro pellegrinaggio terreno come Dio ha progettato per noi. Chiediamo di resistere fino alla fine, di perseverare qualunque cosa accada, nonostante le prove e i dolori della vita, per ottenere la ricompensa promessa alle anime che perseverano fino alla fine. Chiediamo questa perseveranza per i meriti della Santa Passione di Gesù.

Ogni giorno, in ogni momento, se possibile, contempliamo il nostro Salvatore che ci precede sulla strada del Calvario. La strada sembrerà meno ardua se teniamo gli occhi fissi su di Lui. La strada del Calvario fu, per così dire, l’apoteosi della vita del nostro Salvatore, il riassunto della sua esistenza sulla terra: una via crucis perpetua.

I tragici eventi, commemorati ogni anno durante la Settimana Santa, furono solo la Passione esterna e finale di Nostro Signore. Durante la sua vita soffrì la sua vera Passione, e la Beata Vergine fu associata ad essa.

La Passione di Gesù è iniziata alla sua nascita. Nella sua prescienza conosceva tutti i suoi prossimi dolori, soffriva specialmente alla vista di tante anime ribelli alla grazia e che avrebbero calpestato i suoi doni, tante anime che avrebbero disprezzato la sua santa Passione e i progressi d’amore di Dio verso l’umanità. Questo spettacolo era la vera Passione di Nostro Signore e della Sua Santissima Madre, la Madre dei Dolori.

Quando Maria presentò il suo Gesù nel Tempio, il vecchio Simeone le disse: «Questo bambino sarà una pietra d’inciampo per molti, un segno di contraddizione, e Tu stessa sarai una spada di dolore che trafiggerà la Tua anima.»

Chiediamo dunque la grazia di camminare coraggiosamente sulle orme di Gesù e di Maria, di prendere la nostra croce ogni giorno, come ci chiede Nostro Signore nel Vangelo: «Chi vuole essere Mio discepolo, rinunci a se stesso, prenda la sua croce ogni giorno e Mi segua». Chiediamo questa grazia per i meriti della santa Passione del nostro Salvatore.

Dopo la Stazione

Dopo la Stazione

Preghiere dopo la Stazione

PADRE NOSTRO, che sei nei cieli, sia santificato il Tuo nome, venga il Tuo regno, sia fatta la Tua volontà come in cielo così in terra.

Dacci oggi il nostro pane quotidiano, e rimetti a noi i nostri debiti come noi li rimettiamo ai nostri debitori, e non ci indurre in tentazione, ma liberaci dal male. Così sia.

AVE MARIA, piena di grazia, il Signore è con Te; Tu sei benedetta tra le donne e benedetto è il Tuo Figlio Gesù.

Santa Maria, Madre di Dio e Madre nostra, prega per noi peccatori, ora e nell'ora della nostra morte. Così sia.

GLORIA AL PADRE, al Figlio e allo Spirito Santo e alla Madre di Dio.

Come era in principio, è ora e sarà sempre, nei secoli dei secoli. Così sia.

V. Abbi pietà di noi, o Signore!
R. Abbiate pietà di noi!

V. Che le anime dei fedeli defunti riposino in pace
R. Per la misericordia di Dio. Così sia.

Prima della Stazione

Prima della Stazione

Preghiere prima della Stazione

Ti adoriamo, o Gesù, e Ti benediciamo,
Perché Tu hai redento il mondo con la Tua santa Croce!

4.

Gesù incontra la Sua Santissima Madre.

Nostro Signore e la Beata Vergine Maria erano sempre molto vicini, erano una cosa sola. Durante la Passione, la nostra buona Madre fu intimamente legata al suo Figlio divino, lo seguì sulla strada del Calvario e condivise fino in fondo le sue sofferenze. Non è senza motivo che la chiamiamo la Madre dei Dolori, la Madonna dei Sette Dolori.

Chiediamo alla Beata Vergine Maria di intercedere per noi presso il suo divin Figlio affinché le nostre anime, redente a così alto prezzo, siano purificate dalla divina misericordia. Chiediamo che molte anime nel mondo possano sentire i frutti e i benefici della Passione di Nostro Signore. Che questa santa Passione diffonda grazie eccezionali sulla nostra famiglia spirituale, su tutta la cristianità e su tante anime sulla via della perdizione.

O Madre Santissima, Tu che hai sofferto tanto con il Tuo divin Figlio, intercedi per noi presso il nostro Salvatore, intercedi presso l’Eterno Padre affinché, per i meriti della Santa Passione, ci siano concesse grazie eccezionali: grazie di conversione per noi stessi, grazie per la Santa Chiesa, per tutta l’umanità, specialmente per tutti coloro che soffrono sulla terra, affinché tutte queste sofferenze non siano vane, ma siano, per un miracolo di Dio, identificate con quelle di Gesù.

– Signore Gesù, che il Tuo prezioso Sangue purifichi le anime per le quali sei morto con tanto amore.

– Mio Gesù, perdono e misericordia, per i meriti delle Tue sante Piaghe e le sofferenze di Tua Madre.

– Eterno Padre, per il Cuore Addolorato e Immacolato di Maria, Ti offro le Ferite di Nostro Signore Gesù Cristo, per guarire quelle delle nostre anime.

Dopo la Stazione

Dopo la Stazione

Preghiere dopo la Stazione

PADRE NOSTRO, che sei nei cieli, sia santificato il Tuo nome, venga il Tuo regno, sia fatta la Tua volontà come in cielo così in terra.

Dacci oggi il nostro pane quotidiano, e rimetti a noi i nostri debiti come noi li rimettiamo ai nostri debitori, e non ci indurre in tentazione, ma liberaci dal male. Così sia.

AVE MARIA, piena di grazia, il Signore è con Te; Tu sei benedetta tra le donne e benedetto è il Tuo Figlio Gesù.

Santa Maria, Madre di Dio e Madre nostra, prega per noi peccatori, ora e nell'ora della nostra morte. Così sia.

GLORIA AL PADRE, al Figlio e allo Spirito Santo e alla Madre di Dio.

Come era in principio, è ora e sarà sempre, nei secoli dei secoli. Così sia.

V. Abbi pietà di noi, o Signore!
R. Abbiate pietà di noi!

V. Che le anime dei fedeli defunti riposino in pace
R. Per la misericordia di Dio. Così sia.

Prima della Stazione

Prima della Stazione

Preghiere prima della Stazione

Ti adoriamo, o Gesù, e Ti benediciamo,
Perché Tu hai redento il mondo con la Tua santa Croce!

5.

Simone il Cireneo aiuta Gesù a portare la Sua Croce.

Ogni giorno, nel nostro prossimo sofferente e colpito, Gesù stesso Si presenta a noi sulla strada del Calvario. Chiediamo la grazia di imitare il gesto di Simone aiutandolo a portare la Sua Croce. «Quello che fate al più piccolo dei Miei, disse Gesù, lo fate a Me».

Ci manca la fede. Poveri peccatori che siamo, non sappiamo riconoscere Gesù che passa sul nostro cammino ogni giorno e più volte al giorno, come una volta passò sul cammino di Simone il Cireneo.

Chiediamo a Dio di saper riconoscere Gesù che continua la Sua Passione nelle Sue membra sofferenti. A volte siamo tentati di invidiare gli spettatori della Passione temporale di Gesù, la Passione che ebbe luogo a Gerusalemme duemila anni fa. Ma quella stessa Passione si perpetua in mezzo a noi, a favore dell’umanità; si rinnova misticamente in ogni momento del giorno e della notte sui nostri altari, e si rinnova anche nella vita dei membri sofferenti del corpo mistico di Gesù.

Chiediamo lo spirito di fede per sapere come aiutare Gesù nel nostro prossimo, con una buona parola o un gesto di aiuto.

Dopo la Stazione

Dopo la Stazione

Preghiere dopo la Stazione

PADRE NOSTRO, che sei nei cieli, sia santificato il Tuo nome, venga il Tuo regno, sia fatta la Tua volontà come in cielo così in terra.

Dacci oggi il nostro pane quotidiano, e rimetti a noi i nostri debiti come noi li rimettiamo ai nostri debitori, e non ci indurre in tentazione, ma liberaci dal male. Così sia.

AVE MARIA, piena di grazia, il Signore è con Te; Tu sei benedetta tra le donne e benedetto è il Tuo Figlio Gesù.

Santa Maria, Madre di Dio e Madre nostra, prega per noi peccatori, ora e nell'ora della nostra morte. Così sia.

GLORIA AL PADRE, al Figlio e allo Spirito Santo e alla Madre di Dio.

Come era in principio, è ora e sarà sempre, nei secoli dei secoli. Così sia.

V. Abbi pietà di noi, o Signore!
R. Abbiate pietà di noi!

V. Che le anime dei fedeli defunti riposino in pace
R. Per la misericordia di Dio. Così sia.

Prima della Stazione

Prima della Stazione

Preghiere prima della Stazione

Ti adoriamo, o Gesù, e Ti benediciamo,
Perché Tu hai redento il mondo con la Tua santa Croce!

6.

Veronica asciuga il Volto di Gesù.

Questa donna coraggiosa vede il suo Salvatore tutto sfigurato; non ha paura, si precipita tra la folla per asciugare il volto insanguinato di Gesù Oh! che fortuna! Ma la felicità di una donna è la nostra; lo dimentichiamo… Ogni giorno possiamo pulire il volto livido di Gesù nel nostro prossimo. Ogni giorno possiamo anche proclamare pubblicamente il nostro attaccamento a Gesù, essendo fedeli ai suoi comandamenti, al suo Vangelo e a tutta la sua volontà.

Veronica ha dimostrato vividamente il suo amore per Gesù, ma anche noi possiamo dimostrare questo amore cento volte al giorno, se vogliamo. Le nostre azioni non saranno così spettacolari, né saranno prese in occasioni così eccezionali, ma saranno comunque una prova reale.

Amiamo lo spettacolare, amiamo l’eccezionale, ma ci manca l’amore. Perché Veronica ha fatto questo gesto coraggioso, mentre gli apostoli scappavano? Era perché amava e l’amore dà le ali.

Chiediamo questa grande grazia dell’amore di Dio. Che Gesù, attraverso la Sua santa Passione, infiammi i nostri cuori con il Suo amore, quell’amore che ci renderà facili e pronti a fare qualsiasi cosa per il nostro Dio.

Dopo la Stazione

Dopo la Stazione

Preghiere dopo la Stazione

PADRE NOSTRO, che sei nei cieli, sia santificato il Tuo nome, venga il Tuo regno, sia fatta la Tua volontà come in cielo così in terra.

Dacci oggi il nostro pane quotidiano, e rimetti a noi i nostri debiti come noi li rimettiamo ai nostri debitori, e non ci indurre in tentazione, ma liberaci dal male. Così sia.

AVE MARIA, piena di grazia, il Signore è con Te; Tu sei benedetta tra le donne e benedetto è il Tuo Figlio Gesù.

Santa Maria, Madre di Dio e Madre nostra, prega per noi peccatori, ora e nell'ora della nostra morte. Così sia.

GLORIA AL PADRE, al Figlio e allo Spirito Santo e alla Madre di Dio.

Come era in principio, è ora e sarà sempre, nei secoli dei secoli. Così sia.

V. Abbi pietà di noi, o Signore!
R. Abbiate pietà di noi!

V. Che le anime dei fedeli defunti riposino in pace
R. Per la misericordia di Dio. Così sia.

Prima della Stazione

Prima della Stazione

Preghiere prima della Stazione

Ti adoriamo, o Gesù, e Ti benediciamo,
Perché Tu hai redento il mondo con la Tua santa Croce!

7.

Gesù cade per la seconda volta.

Sulla via del Calvario, vediamo Gesù brutalizzato, maltrattato, oltraggiato e ci indigniamo. Dimentichiamo che siamo noi, presenti in questi carnefici, che con i nostri peccati abbiamo dato il potere a Satana di massacrare Gesù. Noi siamo i grandi colpevoli della Passione di Gesù e vorremmo fare gli innocenti. Ci dimentichiamo che spesso siamo pronti a mettere Gesù alla tortura per niente? Lo mettiamo in gioco per un vile piacere, una piccola soddisfazione. Preferiamo un niente della terra a Gesù, il nostro Salvatore, il nostro Dio; siamo pronti a rompere i santi comandamenti di Dio, i santi desideri di Dio per il nostro appagamento. Per così poco, calpestiamo i doni di Dio e perdiamo la sua grazia. Equipariamo Dio a cose volgari, senza valore, a volte persino vergognose, e vorremmo avere la coscienza a posto, passare per innocenti.

Perdonaci, Signore, perdonaci! Ti chiediamo la grazia di farci capire la malizia delle nostre colpe, la gravità di ogni nostra disobbedienza ai tuoi comandamenti e alle tue sante volontà. Facci capire, o Gesù, il male delle nostre azioni e concedici la grazia della conversione.

– Mio Gesù, perdono e misericordia, per i meriti delle Tue sante Piaghe e le sofferenze di Tua Madre.

Dopo la Stazione

Dopo la Stazione

Preghiere dopo la Stazione

PADRE NOSTRO, che sei nei cieli, sia santificato il Tuo nome, venga il Tuo regno, sia fatta la Tua volontà come in cielo così in terra.

Dacci oggi il nostro pane quotidiano, e rimetti a noi i nostri debiti come noi li rimettiamo ai nostri debitori, e non ci indurre in tentazione, ma liberaci dal male. Così sia.

AVE MARIA, piena di grazia, il Signore è con Te; Tu sei benedetta tra le donne e benedetto è il Tuo Figlio Gesù.

Santa Maria, Madre di Dio e Madre nostra, prega per noi peccatori, ora e nell'ora della nostra morte. Così sia.

GLORIA AL PADRE, al Figlio e allo Spirito Santo e alla Madre di Dio.

Come era in principio, è ora e sarà sempre, nei secoli dei secoli. Così sia.

V. Abbi pietà di noi, o Signore!
R. Abbiate pietà di noi!

V. Che le anime dei fedeli defunti riposino in pace
R. Per la misericordia di Dio. Così sia.

Prima della Stazione

Prima della Stazione

Preghiere prima della Stazione

Ti adoriamo, o Gesù, e Ti benediciamo,
Perché Tu hai redento il mondo con la Tua santa Croce!

8.

Gesù consola le figlie di Gerusalemme.

«Non piangete per Me, ma piangete per voi stessi e per i vostri figli», disse Gesù alle figlie di Gerusalemme. Il vero dolore è il peccato, non la Passione stessa.

Tutte le disgrazie sono venute sulla terra attraverso il peccato. Come ipocriti, ci lamentiamo continuamente delle disgrazie che accadono nel mondo, come se fossero colpa di altri; siamo tutti colpevoli. Noi poveri esseri umani dobbiamo ammettere questa colpa e batterci umilmente il petto. Sì, il nostro Salvatore ha sofferto a causa dei nostri peccati e di quelli del mondo intero.

I nostri primi genitori hanno disobbedito a Dio, hanno rifiutato la sua volontà ascoltando il diavolo che diceva loro: Dio vuole tenervi nell’ignoranza, sotto il suo giogo; ignoratelo. Emancipatevi, liberatevi. Sarete come gli dei, conoscerete il bene e il male… Nostra madre Eva ascoltò queste parole; lei e Adamo caddero per esse. La storia si ripete…

L’orgoglio dell’uomo che vuole superare Dio è la fonte di tutte le disgrazie. Perché c’è tanta sofferenza sulla terra? Perché tante guerre, tanta povertà, tanta gente che muore di fame? Tutte queste disgrazie accadono perché l’uomo si allontana da Dio, non segue il cammino che Dio ha tracciato per lui. Egli ascolta la voce di Satana, che è geloso della felicità che Dio intende per l’uomo nell’eternità.

Dio ci mostra la via per essere felici con Lui. Anche in questo mondo, i servitori di Dio hanno gioia e pace, nonostante la loro sofferenza.

La più grande tristezza è che l’uomo, in generale, non vuole camminare secondo la Via tracciata da Dio nei suoi comandamenti e nel suo Vangelo. Gli uomini deviano da questo sentiero che porta direttamente al cielo, e seguono ogni tipo di disgrazie: guerre, ingiustizie, sofferenze di ogni tipo. Quando l’uomo prende veramente la via di Dio, diventa un «servo di Dio» e migliora così la condizione dell’umanità. Ma non ce ne sono abbastanza… abbiamo bisogno di migliaia di San Francesco d’Assisi, migliaia di San Curato d’Ars o di Santa Teresa di Gesù Bambino che, come tanti altri santi, sono passati per il mondo facendo del bene. Sono le persone di questo tipo che migliorano davvero la sorte dell’umanità.

Nulla cambierà sulla terra finché non saremo disposti a comprendere questa verità e a ritornare a Dio, camminando strettamente uniti a Gesù e Maria. Possiamo lamentarci in continuazione della situazione mondiale, ma a parte la modifica concreta della nostra vita, tutti i nostri lamenti rimarranno sterili.

Dopo la Stazione

Dopo la Stazione

Preghiere dopo la Stazione

PADRE NOSTRO, che sei nei cieli, sia santificato il Tuo nome, venga il Tuo regno, sia fatta la Tua volontà come in cielo così in terra.

Dacci oggi il nostro pane quotidiano, e rimetti a noi i nostri debiti come noi li rimettiamo ai nostri debitori, e non ci indurre in tentazione, ma liberaci dal male. Così sia.

AVE MARIA, piena di grazia, il Signore è con Te; Tu sei benedetta tra le donne e benedetto è il Tuo Figlio Gesù.

Santa Maria, Madre di Dio e Madre nostra, prega per noi peccatori, ora e nell'ora della nostra morte. Così sia.

GLORIA AL PADRE, al Figlio e allo Spirito Santo e alla Madre di Dio.

Come era in principio, è ora e sarà sempre, nei secoli dei secoli. Così sia.

V. Abbi pietà di noi, o Signore!
R. Abbiate pietà di noi!

V. Che le anime dei fedeli defunti riposino in pace
R. Per la misericordia di Dio. Così sia.

Prima della Stazione

Prima della Stazione

Preghiere prima della Stazione

Ti adoriamo, o Gesù, e Ti benediciamo,
Perché Tu hai redento il mondo con la Tua santa Croce!

9.

Gesù cade per la terza volta.

Gesù, il Dio forte, si è rivestito della nostra umanità, assumendo le nostre debolezze per renderci forti. «Senza di Me non potete fare nulla», dice. Ma «posso fare ogni cosa in Colui che mi fortifica», scrive San Paolo.

O Gesù, dacci la forza, il coraggio di portare la nostra croce fino alla fine, di osservare i tuoi comandamenti, di obbedirti in tutto, per diventare salvatori con Te, con la tua Santissima Madre, Corredentrice del genere umano.

Dacci, o Gesù, la grazia di essere ospiti immolati e crocifissi con Te. Riconosciamo umilmente che senza di Te non siamo che poveri esseri umani, deboli, fragili e volubili. Che i meriti della Tua santa Passione rafforzino le nostre anime, affinché possiamo diventare Tuoi servi, seguendo le orme di tutti i santi che Ti hanno servito con tanto amore! Che possiamo veramente diventare i Tuoi Apostoli degli ultimi tempi per incendiare il cristianesimo, per incendiare i cuori dei nostri fratelli e sorelle, affinché l’umanità conosca giorni migliori.

Per i meriti della tua santa Passione, ti supplichiamo, dacci questa grazia, o mio Dio. «Non c’è amore più grande che dare la vita per chi si ama». Questa prova d’amore, Tu l’hai data… Avevi già speso la tua vita goccia a goccia, ma hai voluto, in uno spettacolo indimenticabile, darci una prova tangibile, inconfutabile dell’amore infinito che avevi per le tue creature così indegne. Ti ringraziamo per questo e vogliamo restituirti questo amore, con l’aiuto della tua santa grazia e forza. Prendi possesso delle nostre persone, vivi in noi. Che non siamo più noi a vivere, ma che possiamo dire come il Tuo apostolo San Paolo: «È Cristo che vive in me». Vieni in noi, Gesù! Prendere possesso delle nostre persone, vivere nelle nostre persone. Vogliamo darci; prendeteci!

Dopo la Stazione

Dopo la Stazione

Preghiere dopo la Stazione

PADRE NOSTRO, che sei nei cieli, sia santificato il Tuo nome, venga il Tuo regno, sia fatta la Tua volontà come in cielo così in terra.

Dacci oggi il nostro pane quotidiano, e rimetti a noi i nostri debiti come noi li rimettiamo ai nostri debitori, e non ci indurre in tentazione, ma liberaci dal male. Così sia.

AVE MARIA, piena di grazia, il Signore è con Te; Tu sei benedetta tra le donne e benedetto è il Tuo Figlio Gesù.

Santa Maria, Madre di Dio e Madre nostra, prega per noi peccatori, ora e nell'ora della nostra morte. Così sia.

GLORIA AL PADRE, al Figlio e allo Spirito Santo e alla Madre di Dio.

Come era in principio, è ora e sarà sempre, nei secoli dei secoli. Così sia.

V. Abbi pietà di noi, o Signore!
R. Abbiate pietà di noi!

V. Che le anime dei fedeli defunti riposino in pace
R. Per la misericordia di Dio. Così sia.

Prima della Stazione

Prima della Stazione

Preghiere prima della Stazione

Ti adoriamo, o Gesù, e Ti benediciamo,
Perché Tu hai redento il mondo con la Tua santa Croce!

10.

Gesù viene spogliato dei Suoi vestiti.

Gesù, la dignità stessa, la purezza stessa, si è lasciato spogliare davanti alla folla, ha accettato di subire questo affronto per espiare le indecenze degli uomini, le impurità e gli scandali.

Dio aveva creato l’uomo tutto luminoso, splendente della gloria di Dio. Come la Beata Vergine è chiamata nella Sacra Scrittura «la Donna vestita di sole», così l’uomo stesso era rivestito di questo splendore della divinità, ma l’ha perso con il peccato, come ci dice la Genesi: «Quando i nostri primi genitori peccarono, videro che erano nudi e si vergognarono.» Si fecero dei vestiti di foglie d’albero per coprire la loro nudità. Non è una gloria essere nudi, è una vergogna. Vediamo in natura uccelli adornati con un bel piumaggio, animali coperti con belle pellicce; ma attraverso il peccato, l’uomo è rimasto nudo.

Gesù essendo diventato il peccatore per eccellenza, l’uomo del peccato – perché ha preso su di sé i peccati di tutta l’umanità – doveva quindi subire la sorte, la punizione del peccatore ed essere spogliato.

Chiediamo perdono a Dio per tutte le nostre indecenze, per tutte le nostre mancanze di modestia, per tutte le nostre immodestia. Chiediamo perdono per noi stessi e per tutta l’umanità di cui siamo responsabili.

Non possiamo dire come Caino: «Sono forse responsabile di mio fratello?» Sì, siamo responsabili. E se fossimo più donati a Dio, l’umanità sarebbe migliore. Ci chiamiamo cristiani, apostoli e seguaci di Cristo, sosteniamo di esserlo, ma molto spesso le nostre idee sono lontane da quelle di Cristo. Non facciamo gli innocenti! Tutti abbiamo la nostra parte di colpa in tutta la tristezza che accade sulla terra.

Quante volte siamo tentati di guardare dall’alto in basso il nostro vicino, di criticarlo, quando quel povero vicino ha bisogno delle nostre preghiere, delle nostre penitenze. Le anime hanno bisogno dei nostri suffragi, dei meriti di Gesù Cristo che potremmo ottenere per loro offrendo il Santo Sacrificio della Messa.

Chiediamo a Dio di toccare i nostri cuori, di aprire i nostri occhi sulle nostre miserie e di darci la grazia di convertirci, di diventare veri cristiani, veri discepoli di Gesù Cristo.

Dopo la Stazione

Dopo la Stazione

Preghiere dopo la Stazione

PADRE NOSTRO, che sei nei cieli, sia santificato il Tuo nome, venga il Tuo regno, sia fatta la Tua volontà come in cielo così in terra.

Dacci oggi il nostro pane quotidiano, e rimetti a noi i nostri debiti come noi li rimettiamo ai nostri debitori, e non ci indurre in tentazione, ma liberaci dal male. Così sia.

AVE MARIA, piena di grazia, il Signore è con Te; Tu sei benedetta tra le donne e benedetto è il Tuo Figlio Gesù.

Santa Maria, Madre di Dio e Madre nostra, prega per noi peccatori, ora e nell'ora della nostra morte. Così sia.

GLORIA AL PADRE, al Figlio e allo Spirito Santo e alla Madre di Dio.

Come era in principio, è ora e sarà sempre, nei secoli dei secoli. Così sia.

V. Abbi pietà di noi, o Signore!
R. Abbiate pietà di noi!

V. Che le anime dei fedeli defunti riposino in pace
R. Per la misericordia di Dio. Così sia.

Prima della Stazione

Prima della Stazione

Preghiere prima della Stazione

Ti adoriamo, o Gesù, e Ti benediciamo,
Perché Tu hai redento il mondo con la Tua santa Croce!

11.

Gesù è inchiodato alla croce..

Chiediamo a Gesù la grazia di essere inchiodati alla croce con Lui, di unirci intimamente a Lui, per essere una cosa sola nei nostri pensieri, desideri, volontà e sentimenti. Che nulla in noi sia estraneo a Nostro Signore, ma che tutto in noi sia conforme ai suoi pensieri, ai suoi desideri, alle sue volontà, ai suoi sentimenti. Amiamo ciò che Lui ama e siamo veramente crocifissi con Gesù, «vittime di Gesù e di Gesù crocifisso», come chiede la Madonna nella Regola dell’Ordine della Madre di Dio.

Chiediamo ogni giorno a Nostro Signore la grazia di un’intima unione con Lui, affinché le Sue Sante Piaghe siano costantemente presenti alla nostra mente, senza mai dimenticare i segni dell’amore infinito che il nostro Salvatore ci ha dato.

Dopo la Stazione

Dopo la Stazione

Preghiere dopo la Stazione

PADRE NOSTRO, che sei nei cieli, sia santificato il Tuo nome, venga il Tuo regno, sia fatta la Tua volontà come in cielo così in terra.

Dacci oggi il nostro pane quotidiano, e rimetti a noi i nostri debiti come noi li rimettiamo ai nostri debitori, e non ci indurre in tentazione, ma liberaci dal male. Così sia.

AVE MARIA, piena di grazia, il Signore è con Te; Tu sei benedetta tra le donne e benedetto è il Tuo Figlio Gesù.

Santa Maria, Madre di Dio e Madre nostra, prega per noi peccatori, ora e nell'ora della nostra morte. Così sia.

GLORIA AL PADRE, al Figlio e allo Spirito Santo e alla Madre di Dio.

Come era in principio, è ora e sarà sempre, nei secoli dei secoli. Così sia.

V. Abbi pietà di noi, o Signore!
R. Abbiate pietà di noi!

V. Che le anime dei fedeli defunti riposino in pace
R. Per la misericordia di Dio. Così sia.

Prima della Stazione

Prima della Stazione

Preghiere prima della Stazione

Ti adoriamo, o Gesù, e Ti benediciamo,
Perché Tu hai redento il mondo con la Tua santa Croce!

12.

Gesù muore sulla croce per la nostra salvezza.

Contempliamo il nostro divino Salvatore innalzato tra il cielo e la terra. La Sua Santissima Madre è lì a ricevere le Sue ultime parole: «Donna, ecco Tuo figlio; figlio, ecco tua Madre.» Gesù ci ha dato tutto e, in quest’ora suprema, ci dà ciò che gli rimane più prezioso sulla terra: ci dà sua Madre, ce la dà per il tempo e per l’eternità. Nella persona di San Giovanni, tutti abbiamo ricevuto questo dono prezioso; siamo diventati figli di Maria. Non saremo mai abbastanza grati a Dio per questo.

Chiediamo a questa Madre dei Dolori di imprimere profondamente nei nostri cuori le ferite di Gesù crocifisso. Chiediamole di istruirci nelle cose del cielo. Siamo di mentalità così ristretta… Tutti questi misteri della nostra religione, specialmente questo grande mistero della nostra Redenzione, sono al di là di noi. Un Dio che si fa uomo e muore per le sue creature! Chi può capirlo? È un mistero d’amore. È qualcosa che non possiamo concepire nelle nostre piccole teste umane, ma è una realtà. Un mistero è qualcosa che va oltre l’intelligenza umana, ma è comunque una realtà. Il nostro Salvatore è morto per noi; dobbiamo riflettere su questo il più spesso possibile.

Dopo la Stazione

Dopo la Stazione

Preghiere dopo la Stazione

PADRE NOSTRO, che sei nei cieli, sia santificato il Tuo nome, venga il Tuo regno, sia fatta la Tua volontà come in cielo così in terra.

Dacci oggi il nostro pane quotidiano, e rimetti a noi i nostri debiti come noi li rimettiamo ai nostri debitori, e non ci indurre in tentazione, ma liberaci dal male. Così sia.

AVE MARIA, piena di grazia, il Signore è con Te; Tu sei benedetta tra le donne e benedetto è il Tuo Figlio Gesù.

Santa Maria, Madre di Dio e Madre nostra, prega per noi peccatori, ora e nell'ora della nostra morte. Così sia.

GLORIA AL PADRE, al Figlio e allo Spirito Santo e alla Madre di Dio.

Come era in principio, è ora e sarà sempre, nei secoli dei secoli. Così sia.

V. Abbi pietà di noi, o Signore!
R. Abbiate pietà di noi!

V. Che le anime dei fedeli defunti riposino in pace
R. Per la misericordia di Dio. Così sia.

Prima della Stazione

Prima della Stazione

Preghiere prima della Stazione

Ti adoriamo, o Gesù, e Ti benediciamo,
Perché Tu hai redento il mondo con la Tua santa Croce!

13.

Gesù viene portato giù dalla Croce e consegnato a Sua Madre.

Contempliamo Gesù sfigurato, la Sua testa coronata di spine, il Suo corpo straziato. Tutte le Sue ferite rivelano l’amore di Dio per noi. Chi di noi sarebbe disposto a soffrire il tormento al posto del suo prossimo? Questa sarebbe una grande prova d’amore di cui nessuno potrebbe dubitare.

Se qualcuno tra noi fosse condannato a subire tutti i tormenti che Gesù ha subito: la flagellazione, la coronazione di spine, la crocifissione, e qualcun altro venisse a dirgli: «No, no, amico mio, lasciami; io prenderò il tuo posto. Soffrirò tutto questo al tuo posto», potresti dubitare per un momento che questa persona ti amava? Questo è ciò che Gesù ha fatto per noi…

Facciamo un po’ di seria ricerca dell’anima. Chiediamoci se stiamo davvero camminando sulle orme di Gesù sofferente. Passiamo il nostro tempo a lamentarci, a lamentarci, a pensare che la gente ci fa delle ingiustizie. Di fronte a Gesù sofferente, rendiamoci conto e accettiamo una volta per tutte che meritiamo di soffrire per l’espiazione dei nostri peccati. Questo è il minimo che possiamo fare in questo mondo se vogliamo partecipare al regno di Gesù.

Dopo la Stazione

Dopo la Stazione

Preghiere dopo la Stazione

PADRE NOSTRO, che sei nei cieli, sia santificato il Tuo nome, venga il Tuo regno, sia fatta la Tua volontà come in cielo così in terra.

Dacci oggi il nostro pane quotidiano, e rimetti a noi i nostri debiti come noi li rimettiamo ai nostri debitori, e non ci indurre in tentazione, ma liberaci dal male. Così sia.

AVE MARIA, piena di grazia, il Signore è con Te; Tu sei benedetta tra le donne e benedetto è il Tuo Figlio Gesù.

Santa Maria, Madre di Dio e Madre nostra, prega per noi peccatori, ora e nell'ora della nostra morte. Così sia.

GLORIA AL PADRE, al Figlio e allo Spirito Santo e alla Madre di Dio.

Come era in principio, è ora e sarà sempre, nei secoli dei secoli. Così sia.

V. Abbi pietà di noi, o Signore!
R. Abbiate pietà di noi!

V. Che le anime dei fedeli defunti riposino in pace
R. Per la misericordia di Dio. Così sia.

Prima della Stazione

Prima della Stazione

Preghiere prima della Stazione

Ti adoriamo, o Gesù, e Ti benediciamo,
Perché Tu hai redento il mondo con la Tua santa Croce!

14.

Gesù viene deposto nella tomba.

Gesù viene deposto nella tomba per insegnarci che anche noi dobbiamo essere spogliati dell’uomo vecchio e sepolti con Gesù se vogliamo risorgere con il nostro divino Maestro a una nuova vita, una vita di amore e generosità. Che Gesù, per i meriti della Sua santa Passione, compia questo miracolo in nostro favore!

La passione e la morte del Dio fatto uomo è l’evento più straordinario della storia umana. Non può mai essere cancellato. Parliamo di ogni sorta di eventi, ma l’evento di Gesù che muore per l’umanità è il più grande di tutti. Tutti gli altri eventi sono messi in ombra da questo.

O Gesù, alla fine di questa Via Crucis, per i meriti infiniti che ci hai guadagnato, ottieni per noi la grazia di una vita nuova, di una trasformazione miracolosa, di una conversione sincera.

Dopo la Stazione

Dopo la Stazione

Preghiere dopo la Stazione

PADRE NOSTRO, che sei nei cieli, sia santificato il Tuo nome, venga il Tuo regno, sia fatta la Tua volontà come in cielo così in terra.

Dacci oggi il nostro pane quotidiano, e rimetti a noi i nostri debiti come noi li rimettiamo ai nostri debitori, e non ci indurre in tentazione, ma liberaci dal male. Così sia.

AVE MARIA, piena di grazia, il Signore è con Te; Tu sei benedetta tra le donne e benedetto è il Tuo Figlio Gesù.

Santa Maria, Madre di Dio e Madre nostra, prega per noi peccatori, ora e nell'ora della nostra morte. Così sia.

GLORIA AL PADRE, al Figlio e allo Spirito Santo e alla Madre di Dio.

Come era in principio, è ora e sarà sempre, nei secoli dei secoli. Così sia.

V. Abbi pietà di noi, o Signore!
R. Abbiate pietà di noi!

V. Che le anime dei fedeli defunti riposino in pace
R. Per la misericordia di Dio. Così sia.

O Santa Madre dei Dolori
imprimere nel mio povero cuore
le Ferite del mio dolce Salvatore.

Per il Sommo Pontefice

Per il Sommo Pontefice

Preghiere per il Sommo Pontefice

PADRE NOSTRO, che sei nei cieli, sia santificato il Tuo nome, venga il Tuo regno, sia fatta la Tua volontà come in cielo così in terra.

Dacci oggi il nostro pane quotidiano, e rimetti a noi i nostri debiti come noi li rimettiamo ai nostri debitori, e non ci indurre in tentazione, ma liberaci dal male. Così sia.

AVE MARIA, piena di grazia, il Signore è con Te; Tu sei benedetta tra le donne e benedetto è il Tuo Figlio Gesù.

Santa Maria, Madre di Dio e Madre nostra, prega per noi peccatori, ora e nell'ora della nostra morte. Così sia.

GLORIA AL PADRE, al Figlio e allo Spirito Santo e alla Madre di Dio.

Come era in principio, è ora e sarà sempre, nei secoli dei secoli. Così sia.

Condividi queste preghiere con coloro che ami.

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin