Se non riuscite a trovare quello che state cercando, scriveteci:
apotres@magnificat.ca

Vite dei Santi: sanctoral.com

Magnificat!

Per la conservazione del Deposito della Fede!
Che il Regno di Dio venga!

Représentation unique de la Crèche.

Le charme de l'Enfant-Dieu vous fera oublier vos soucis, vos chagrins.
Jésus vous offre le cadeau d'un coeur d'enfant rempli d'amour,
de paix et de bonheur véritable.

Les services sont gratuits.

Horaire:

Messe de Minuit:
Messe du jour:
Visite de la Crèche:

Messe de Minuit:
Messe de Minuit:

25 décembre, 00:00 h.
25 décembre, 10:00 h.
25 déc. au 31 janv., 9 h - 18 h

1 janvier, 00:00 h.
6 janvier, 00:00 h.

Messe de Minuit: 25 décembre, 00:00 h.
Messe du jour: 25 décembre, 10:00 h.
Visite de la Crèche: 25 déc.-31 janvier, 9 h-18 h.

Messe de Minuit: 1 janvier, 00:00 h.
Messe de Minuit: 6 janvier, 00:00 h.

Réservation:

(819) 688-5225

Notre adresse:

290 7e rang - Mont-Tremblant - Québec - Canada - J8E 1Y4

Una storia per ogni giorno...

San Giuseppe

San Giuseppe giustificato.

L’esempio seguente è tratto da una lettera scritta da una città del sud della Francia da un venerabile religioso pieno di zelo per il culto di San Giuseppe.

Durante la novena in preparazione alla festa del buon San Giuseppe, c’era ogni giorno una pia esortazione al suo altare nella nostra chiesa, davanti alla sua reliquia esposta, seguita da preghiere. La gente era ansiosa di assistere a questi esercizi; la partecipazione era più numerosa che in passato: la devozione era certamente grande e fiduciosa.

Tra il pubblico c’era una vedova, madre di famiglia, che era molto preoccupata per uno dei suoi figli, di ventiquattro anni, senza carriera e dedito all’ozio. Presa da piena fiducia fin dall’inizio della novena, aveva deciso di chiedere a San Giuseppe di trovare un posto per suo figlio. Per ottenerlo, promise di fare la novena con tutto il fervore possibile, soprattutto di scuotere la sua tiepidezza nel servizio di Dio, di confessarsi e di prepararsi alla comunione nel giorno della festa.

Tre giorni dopo la festa del Santo, viene da me, desolata, quasi disperata:

«Padre, vada a predicare che San Giuseppe non rifiuta nulla né per lo spirituale né per il temporale! Per tutto il tempo che vuoi! Ripeterò a chiunque mi ascolti che questo non è vero! Ho pregato il vostro San Giuseppe, e Dio sa con quale fiducia e con quali sacrifici! Non mi ha preso niente!

– E tu che ne sai!

– La cosa è ovvia. Durante la novena ho chiesto un posto per mio figlio: questo posto è stato offerto proprio il giorno della festa; mio figlio è stato rifiutato! E non dite che la mia disposizione interiore mancava: non ho mai avuto tanto fervore, desiderio e fiducia. È fatta! Non pregherò più il vostro San Giuseppe. E mi sono già vendicato di lui: ho rinunciato a tutto dal giorno della sua festa, ho ceduto a ogni tentazione…

– Sfortunata donna, sei un’ingrata! Il tuo desiderio è stato esaudito; è certo che tuo figlio è stato collocato… ma tu non lo meriti più. Ma perché questo posto non è stato trovato il giorno della festa, ne consegue che non sarà trovato più tardi? Sei una miserabile! Affrettatevi a chiedere perdono a San Giuseppe, a pregarlo di non portarvi rancore, e poi confidate in lui e sperate…»

Non so chi ha messo in me l’assicurazione che questa povera vedova era stata davvero ascoltata e che suo figlio sarebbe stato presto collocato. La signora ha capito, si è umiliata e ha aspettato con fiducia.

Quattro o cinque giorni dopo, venne da me tutta gioiosa, dicendo: «Padre, mio figlio è stato messo proprio dove desideravo, e dove era stato rifiutato! Non abbiamo fatto nulla per questo, sono venuti a prenderlo: San Giuseppe ha fatto tutto! Aiutami a ringraziarlo! Ah, come riparerò il suo onore, e dirò al popolo a cui ho fatto da Satana, che mi sono sbagliato, che sono stato ascoltato!…».

Da allora, questa donna è rimasta pia e fervente; una volta era solo una buona cristiana. Mi ha permesso di raccontare questa storia.

Alcune anime credono di dare più forza alle loro preghiere accompagnandole con ultimatum e minacce. Questo non è affatto consigliabile. I pensieri di Dio non sono i nostri pensieri; le sue vie non sono le nostre vie. La sua infinita saggezza sa come rispondere alla nostra supplica e Dio ci dà sempre ciò che è meglio per la nostra anima. Aspettiamo la Sua saggezza e il Suo tempo!

Altre storie...