Cerca
Generic filters

Se non trovate quello che state cercando,
potete inviare un'e-mail:
apotres@magnificat.ca

Magnificat!

Per la conservazione del Deposito della Fede!
Che il Regno di Dio venga!

Una storia per ogni giorno...

Notre Dame du Laus

La cappella del Rosario, un rifugio sicuro nelle tempeste.

Il Beato Giovanni Massias aveva la più tenera devozione a Maria, e la Beata Vergine si compiacque di ricoprirlo dei Suoi benefici. Il Servo di Dio aveva la pia abitudine di passare parte delle sue notti nella cappella del Rosario, pregando davanti all’altare della Madonna; più volte fu anche sorpreso lì sollevato da terra e rapito in estasi. Una notte, mentre stava pregando, la città subì un terribile terremoto. Tutti i religiosi sconvolti si rifugiarono nel chiostro, dove si supponeva che il pericolo fosse meno grande. Il Beato fece come gli altri e stava già lasciando la cappella, quando Maria lo chiamò dall’altare:

«Fratello John, gli disse, Fratello John, dove stai andando?

– Signora, rispose il Beato, sto fuggendo, come gli altri, dai rigori del Vostro divino Figlio.

– Tornate, disse la Madonna, non abbiate paura, io sono qui». Il servo di Dio riprese la sua preghiera, supplicando la nostra buona Madre di placare l’ira di Nostro Signore. Quando alzò gli occhi verso di Lei, vide il Suo volto brillare di una luce così intensa che tutta la cappella fu illuminata. In quel momento il terremoto cessò. Da allora, quando questa peste si abbatteva su Lima, i religiosi e molti altri si rifugiavano in questa cappella, dove trovavano sempre un rifugio sicuro contro gli sforzi e la rabbia dei demoni scatenati in queste tempeste.

(Vite dei Santi di Padre Ribadeneira, 1855)

Altre storie...