Cerca
Generic filters

Se non trovate quello che state cercando,
potete inviare un'e-mail:
apotres@magnificat.ca

Magnificat!

Per la conservazione del Deposito della Fede!
Che il Regno di Dio venga!

Una storia per ogni giorno...

Sacra Famiglia - Gesù Maria Giuseppe

Scolari sotto l’albero.

Gli scolari di un villaggio vicino a Reichenberg in Boemia fecero un’escursione nella foresta il 20 aprile 1890 e promisero di divertirsi. Ma un temporale rovinò la festa, e non appena cominciò a piovere, i 31 bambini si rifugiarono sotto un albero che cresceva fittamente. Invocarono devotamente il loro angelo custode, e improvvisamente una bambina si sentì istintivamente obbligata a lasciare l’albero e portò con sé diversi bambini. Gli altri seguirono spontaneamente, e non appena si furono allontanati dall’albero, un fulmine lo spaccò e lo consumò in parte. I genitori dei bambini, che attribuivano la loro salvezza ai loro angeli custodi, eressero con gratitudine una croce in questo punto memorabile.

Un prete provvidenzialmente salvato.

Un prete del villaggio, che aveva una grande devozione per il suo angelo custode e per le anime del purgatorio, stava studiando il suo sermone per la domenica successiva. Improvvisamente si ricordò che da più di una settimana aveva conservato dei bulbi di giacinto per la tomba di suo padre, molti dei quali erano già cresciuti a lungo. Devo piantarli proprio oggi pomeriggio», si disse, «altrimenti l’anno prossimo non cresceranno. Il prete uscì e andò al cimitero che era accanto alla chiesa. Mentre era occupato a sistemare la tomba, sentì un suono scricchiolante seguito da un tonfo, e non appena si alzò per vedere cosa fosse successo, la cameriera arrivò di corsa gridando: «Padre, il soffitto è crollato». Il vecchio soffitto massiccio con sette grandi travi era crollato.

Era senza dubbio l’angelo buono che aveva suggerito al sacerdote l’idea di piantare i suoi giacinti per onorare suo padre, e lo aveva così salvato da morte certa.

Altre storie...