Cerca
Generic filters

Se non trovate quello che state cercando,
potete inviare un'e-mail:
apotres@magnificat.ca

Magnificat!

Per la conservazione del Deposito della Fede!
Che il Regno di Dio venga!

Una storia per ogni giorno...

Cuore eucaristico di Gesù

Umiltà e pietà di alcuni re.

Santa Elisabetta d’Ungheria aveva il più grande desiderio di ascoltare la messa, ma quando vi partecipò si tolse la corona, si tolse gli anelli dalle dita e si spogliò di tutti gli ornamenti e rimase in piedi alla presenza degli altari, coperta da un velo e in un atteggiamento così modesto che non la si vide mai girare gli occhi a destra o a sinistra. Questa semplicità e modestia piacque così tanto a Dio che volle mostrare la sua soddisfazione con un segno eclatante. Durante la messa stessa, la Santa fu circondata da una luce così radiosa che gli occhi dei presenti furono abbagliati e fu presa per un angelo sceso dal cielo. Approfittate di un così bell’esempio, e se lo fate, siate certi che vi renderete graditi a Dio e agli uomini, e che i vostri sacrifici vi porteranno immensi benefici in questa vita e nella prossima.

Il grande Costantino non si accontentava di ascoltare la messa ogni giorno nel suo palazzo; anche quando marciava alla testa dei suoi eserciti e in mezzo agli accampamenti, era seguito da un altare portatile, e non mancava mai di far celebrare i santi misteri. Fu la sua pietà che gli valse le notevoli vittorie che ottenne sui suoi nemici. – Lothar, imperatore di Germania, osservava costantemente la stessa pratica: in guerra e in pace, voleva sentire fino a tre messe ogni giorno. – Anche il pio re d’Inghilterra, Enrico III, ascoltava tre messe al giorno, con grande edificazione di tutta la sua corte. La sua devozione fu ricompensata da Dio, anche temporalmente, con un regno di cinquantasei anni.

Altre storie...