Cerca
Generic filters

Se non trovate quello che state cercando,
potete inviare un'e-mail:
apotres@magnificat.ca

Magnificat!

Per la conservazione del Deposito della Fede!
Che il Regno di Dio venga!

Una storia per ogni giorno...

Sacra Famiglia

Il genio di Napoleone.

Nel suo esilio a Sant’Elena, Napoleone, tornato in sé, amava discutere di questioni di filosofia e di religione. Il generale Bertrand, uno dei suoi intimi, era un miscredente e una volta disse: «Dio? Cos’è Dio? Tu non l’hai mai visto. – Non l’avete fatto», rispose Napoleone, «né avete visto la mia intelligenza, e dopo le mie prodezze d’armi e le mie vittorie, avete parlato del mio genio. Eppure cosa sono le mie opere rispetto alle opere della creazione? Quali sono le mie manovre più brillanti rispetto al movimento delle stelle? Se dalle meraviglie dell’attività umana concludete a un’intelligenza elevata che non vedete, perché non volete dedurre dal magnifico spettacolo dell’universo a un Creatore invisibile?».

Quanto è vera la parola del Salmista: «I cieli dichiarano la gloria di Dio e il firmamento dichiara l’opera delle Sue mani». (Salmo 18:2)

Il viaggio intorno al mondo.

Supponiamo che una nave sia partita da Trieste, sia passata attraverso lo stretto di Gibilterra, abbia doppiato Capo Horn, abbia attraversato l’Oceano Pacifico, abbia navigato oltre l’Australia e le Indie, e sia tornata a Trieste attraverso il Canale di Suez, e qualcuno sostenga che la nave abbia fatto questo viaggio per capriccio dei venti. Chi non considererebbe questa affermazione come una sciocchezza? Tutti ammetteranno che un pilota collaudato ha guidato la nave. Lo stesso vale per l’orbita delle stelle, che compiono la loro rivoluzione con precisione matematica: non si può mai spiegare se non con una Sapienza infinita.

Dall’ordine della creazione si deve concludere che c’è un Ordinatore Supremo.

Altre storie...