Cerca
Generic filters

Se non trovate quello che state cercando,
potete inviare un'e-mail:
apotres@magnificat.ca

Magnificat!

Per la conservazione del Deposito della Fede!
Che il Regno di Dio venga!

Una storia per ogni giorno...

Nostra Signora di La Salette

La madre migliore aiuta una madre povera.

Ma i nostri occhi sono attratti da una regione molto lontana dal luogo dove si è svolta questa scena, il Libano è la terra dei prodigi: ci viene mostrata una piccola chiesa che gli abitanti della montagna hanno dedicato a Maria sotto il titolo di Liberatrice. Entra una donna che porta un bambino morente: ha appena consultato un religioso esperto in scienze mediche, al quale ha chiesto dei rimedi. La risposta che ricevette non fece altro che renderla consapevole della condizione disperata di suo figlio. Allora venne al santuario in lacrime, depose il suo bambino sulla fredda lastra e, ascoltando solo il suo dolore, si lamentò con Maria: «Nostra Signora Liberatrice, non è alla Tua protezione che devo questo unico figlio? Perché dovrei lasciarlo perire quando Tu puoi salvarlo? O Nostra Signora Liberatrice, liberami!» Detto questo, lasciò lì il bambino morente e, per essere più libera di dare sfogo alle sue lacrime, andò a sedersi fuori dalla cappella.

Tuttavia, la Vergine misericordiosa, Nostra Signora Liberatrice, aveva abbassato su di lei uno dei Suoi sguardi pietosi; infatti, poco dopo, quando la povera madre tornò dal figlio, lo vide tutto inzuppato di sudore: lo prese con emozione tra le braccia, lo portò da colui le cui risposte avevano precedentemente addolorato la sua tenerezza, e ricevette da lui l’assicurazione che il bambino era fuori pericolo.

Altre storie...